Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

La cascata del lupo

Bedollo

La Cascata del Lupo, è situata nella località di Piazze vicino all’abitato di Varda Casei.

La leggenda narra che in quella località dei Casei, veniva coltivato e lavorato il Lino, deviando l’acqua del vicino rio Regnana. La lavorazione eseguita dalle donne del posto, comportava ‘impegno della gran parte della giornata all’aperto, portandosi appresso i propri figli. Si narra in quel tempo che nella zona viveva un branco di lupi e le donne durante il lavoro, avevano il timore che questi lupi potessero sbranare i figli o addirittura mettere in pericolo le madri.

Il branco di lupi era capeggiato dal maschio che si dice si chiamasse “Fiuto Leggero” e la femmina “Raggio di Sole”. Per la sicurezza della zona i cacciatori cercarono di uccidere questi lupi, tranne “Fiuto Leggero” e “Raggio di Sole” che si salvarono. Però esisteva ancora il timore che avvenissero aggressioni, essendo ancora in vita la coppia di lupi, per cui si decise in una notte di luna piena di tendere un agguato. In quella notte “Raggio di Sole” venne uccisa, ma “Fiuto Leggero” riuscì a fuggire.

Si narra però che la tristezza di “Fiuto Leggero” per la scomparsa della sua compagna, lo indusse a buttarsi dal dirupo della cascata, rimanendo ucciso. Da qui la leggenda della “Cascata del Lupo”.